Equigomma

Filattiera: "Bolano per il cavallo"

Galloppa fuori Regione: incontro con i veterinari al ASD Lunigiana Equestre.

boalno-articolo.jpg

Continua con successo la Prima Edizione "Bolano per il cavallo" la manifestazione  promossa dall’ Amministrazione Comunale, Sistema Bibliotecario Provinciale, Assoc.ne Culturale I giardini di Ilio con un importante  lavoro in sinergia tra Provincia e Ambientevivo.

 

L’intera manifestazione è l’esaltazione del cavallo dal punto di vista culturale, un inno alla valorizzazione di questo straordinario intelligente, fiducioso e misericordioso compagno di vita.

 

Realizzata in occasione della campagna di promozione alla lettura IL MAGGIO DEI LIBRI   grazie alle sponsorizzazioni ricevute, potrà incrementare il patrimonio librario della biblioteca di Bolano con documenti relativi al cavallo.   I documenti librari e non, saranno tempestivamente catalogati nell’OPAC del Polo Ligure, così il lettore, in biblioteca, potrà reperire il libro facilmente dallo scaffale della raccolta e,  anche da casa, con un computer, consultando in OPAC, potrà accedere al catalogo e richiedere il documento scelto in prestito.

 

Importantissimo appuntamento quello di sabato 31 maggio ore 15:00 al A.D.S. Lunigiana Equestre in Loc. Chiostri  - Filattiera (MS) perchè  continua  il percorso sul benessere del cavallo con il tema  Il Cavallo:il più goloso tra i golosi. Tra fisiologia e forma fisica. Così i veterinari  ippiatri Giacomo Gianfranchi, Federico Neri, Carlo Sforza ci aiuteranno a conoscere:L’apparato gastro-intestinale del cavallo. Funzioni del canale alimentare e particolarità digestive del cavallo.

 

I veterinari Giacomo Gianfranchi, Federico Neri, Carlo Sforza, è facile trovarli lavorare insieme su di un caso complicato tanta è l’amicizia e la stima che li lega. Fin da bambini appassionati del cavallo, la loro professione è atto d’amore verso l’animale.

 

Il Dott. Giacomo Gianfranchi afferma:L'apparato gastrointestinale del cavallo è forse una delle parti più delicate e sensibile di quest'animale e forse rappresenta l'anello meno forte "dell'insieme cavallo".Conoscerne la fisiologia e quindi adattare e nutrire adeguatamente il cavallo significa saper adeguare gli alimenti ai diversi fabbisogni senza causare problemi metabolici e digestivi.

 

I dottori Federico Neri, Carlo Sforza confidano: Siamo convinti che ogni questione riguardante il benessere, la tutela della salute e la  conoscenza cavallo debba essere affrontata e discussa e l’occasione è particolarmente proficua se viene offerta grazie alla disponibilità di un Centro, dove con il cavallo ci si rapporta tutti i giorni. La dott.ssa Ilaria Vecchi, informatore medico scientifico Virbac completerà l’argomento parlandoci dell’ Importanza del body condition score (BCS) nella specie equina.

 

Il BSC, body condition score, è un metodo di valutazione visiva e tattile per valutare la condizione corporea di un animale ed è’ utile per valutare il livello di adeguatezza della dieta e il livello di ingestione del cibo da parte dell’animale. Si basa su punteggio da 1 (magrissimo ) a 5 (obeso) che dovrà tener conto, congiuntamente, dello stato di fisiologico e del peso del cavallo.

 

La dott.ssa Ilaria Vecchi  è consulente per veterinari, presso allevamenti e scuderie, sull’impiego dei prodotti dell’azienda Virbac, multinazionale nel settore della salute animale. E’ docente a contratto presso l’Università degli Studi di Parma, nel corso triennale di Laurea di Scienze Zootecniche e Tecnologiche  delle Produzioni Animali, dove tiene il corso: Il cavallo trottatore e le corse al trotto” riguardanti l’impiego sportivo del cavallo,le corse e la gestione dell’allevamento in Italia. E’ autrice e coautrice di numerose pubblicazioni presentate a Convegni Nazionali ed Internazionali.

 

Daniela Scattina, organizzatrice della manifestazione: Si è ritenuto di esportare un evento anche in Lunigiana, terra toscana, perché con Il Cavallo è Cultura, si desidera ricordare i legami che abbiamo con la Lunigiana Storica terra verso la quale si continua a sentirci legati da un’ancestrale unità culturale, di costumi, di tradizioni, persino linguistica. Si trova in quella che fu la terra delle Statue Stele   e dei Liguri Apuani,  della Via Francigena, e dei Malaspina in continuo contrasto con i Vescovi di Luni. Fino ad arrivare al 1844 quando esistevano tre Lunigiane: la parmense, con Pontremoli e Bagnon; la modenese con Fivizzano, Aulla, Licciana, Massa e Carrara e la sarda con Sarzana, La Spezia e la Val di Vara. Con l'unità d'Italia, nel 1859, si creavano la provincia di Massa e Carrara con la val di Magra, e la provincia di Genova con La Spezia e la Val di Vara, spaccando così in due il territorio della Lunigiana storica. Nel 1923 nasceva la provincia della Spezia, con l'attuale territorio amministrativo, lasciando definitivamente la Lunigiana tra due provincie e tra due regioni.

 

L’ASD Lunigiana Equestre quindi, si sviluppa,  in una terra ricca di  fascino: a nord, come agguerriti  guardiani  si stagliano le Alpi Apuane e poi tutto intorno, colline lussureggianti dalle quali spuntano paesini che proteggono pievi e castelli. In questo contesto , adagiato su di un prato immenso,sorge  il Lunigiana equestre e vedere i cavalli trastullarsi in un placida voracità nei paddok fa bene al cuore; Il Lunigiana Equestre   è specializzato in monta americana  ed è dotato di ottimi impianti per l’equitazione.

 

Si ringrazia l’ASD Lunigiana Equestre,  per l’aver messo a disposizione le loro strutture. Nell’occasione sarà possibile visitare : “ILCAVALLO: nobile ispiratore d’artisti” mostra degli alunni del Liceo Artistico”V. Cardarelli” della Spezia. L’iniziativa è stata sponsorizzata da Confartigianto, Confcommercio, Azienda Purina, Azienda farmaceutica Virbac, Selleria Lossi Cesarina e Stella Ranch, Ottica Damiani. Sartori Assicurazioni di Alessandro Sartori.

Redazione
Fonte: Daniela Scattina

Commenti

EVENTI: leggi anche...

asdasdasd