2G Pet Food - Be-active

Trec: Con la staffa d'oro si guarda ai mondiali

Conclusa la prima tappa nazionale che porterà alla formazione della squadra azzurra ai mondiali in Spagna

trec-fitetrec.jpg

Si è chiusa a Formello la prima delle tre tappe nazionali che fungono da test event per i binomi che comporranno le squadre azzurre, seniores e juniores, ai mondiali in Spagna a settembre. Per ora primeggia il Lazio…


Debutto 2016 della disciplina regina della Federazione, il Trec (Tecniche di ricognizione equestre competitive), che ha visto il week end appena passato la prima delle tre tappe nazionali che selezioneranno il team azzurro in campo ai prossimi Campionati del Mondo della disciplina in programma in Spagna i primi di settembre.


Durante lo storico trofeo denominato Staffa D’Oro, nel bellissimo Parco di Veio a Formello (Roma), gli atleti di questa appassionante e non semplice disciplina Fitetrec Ante si sono messi alla prova, sotto lo sguardo dei chef d’equipe  Davide Cavazzoni, per la squadra seniores, e Alessio Sauroni, per quella juniores.


La categoria più alta, la C4, ha visto il trionfo degli atleti laziali con il primo posto della classifica finale (risultante dei punteggi accumulati nelle tre prove che compongono la disciplina: la P.O.R – prova di orientamento; la P.P.A. – prova padronanza andature; la P.T.V – prova terreno vario) conquistato da Simone Magagnini in sella a Esmeralda, seguito da Arianna Laucci su Nuvola Nera e da Jonathan Rambaldi in coppia con Walker. La categoria C2 ha visto ancora ai primi posti binomi laziali, tutti appartenenti alla A.S.D. Veio Trec: oro per Alessia Pelagatti su Mina Plus, seguita da Sibilla Querci in sella a M. Barbar della Sibilla, argento, e Cinzia Urbanetti su Frasera Rafina, bronzo.


In occasione della Staffa d’ Oro si è svolta anche la tappa del Campionato regionale Lazio che ha visto nella categoria Giovanissimi partire oltre 40 binomi con grande soddisfazione del Presidente Federale Avv. Alessandro Silvestri presente all’evento.


«Dal punto di vista tecnico», spiega lo chef d’equipe Cavazzoni, «ho visto miglioramenti dei nostri binomi in particolare sulla P.P.A., prova non semplice e molto importante soprattutto nella categoria C4. Gli atleti sono stati tutti bravi e abbiamo iniziato a fare le prime valutazioni in vista dei mondiali in Spagna…».  


«La Staffa D’Oro è il primo test event dell’anno dove vedere gli atleti, oltre ad essere un importante trofeo per il Trec», ha invece affermato Franco Fabbri responsabile nazionale della disciplina.


«La prova P.T.V era stata molto ben disposta, con il pubblico al centro del percorso, con gli ostacoli a vista che hanno permesso a ognuno di vedere le gare dall’inizio alla fine durante ogni percorso».


Ora si guarda a Mantova, dove si disputerà il 15 e 16 maggio prossimi il secondo step verso i Campionati del Mondo al via dall’1 al 3 settembre 2016 a Segovia, città che si trova nella Comunità Autonoma di Castiglia e Léon. Mantova vedrà infatti il Campionato italiano in tappa unica e, contemporaneamente, anche la tappa di Coppa Europa.

Redazione
Fonte: FITETREC

Commenti

EVENTI: leggi anche...

asdasdasd