Equigomma

Orango: in Indonesia classificata una nuova specie, l'Orango di Tapanuli (Pongo tapanuilensis)

Per stabilire se si trattasse di una specie diversa è stato condotto il più grande studio genomico mai realizzato su una popolazione di oranghi selvatici

_2017/pongo_tapanuliensis.jpg
Un esemplare maschio adulto di Pongo tapanuliensis.

Un team internazionale di ricercatori ha appena descritto una nuova specie di grande scimmia, l’Orango di Tapanuli (Pongo tapanuliensis), che vive unicamente nelle foreste di montagna nel nord dell’isola di Sumatra, in Indonesia. Con non più di 800 individui, questa specie è la grande scimmia piu’ minacciata di tutto il pianeta.

Un team internazionale di scienziati ha descritto la nuova specie nella rivista Current Biology, basandosi su caratteristiche morfologiche e approfondite analisi genomiche. La nuova specie di orango, l’Orango di Tapanuli o Pongo tapanuliensis, è endemico della regione di Tapanuli nel Nord di Sumatra e vive esclusivamente in circa 1.100 chilometri quadrati di foresta di montagna nell’area di Batang Toru. Per quanto l’informazione morfologica giaà suggerisse ai ricercatori l’unicita’ della popolazione di Batang Toru, è stato necessario procedere con altre ricerche per stabilire se questi oranghi fossero effettivamente una specie diversa.

Questo è stato possibile grazie al più grande studio genomico mai realizzato su una popolazione di oranghi selvatici, reso possibile dall’analisi dei dati raccolti per decenni presso la maggior parte dei siti in cui vengono studiate queste grandi scimmie. Ulteriori ricerche, basate anche sull’utilizzo di modelli computerizzati, hanno permesso di ricostruire la storia degli oranghi, rivelando che la popolazione di Batang Toru si sia isolata da tutte le altre popolazioni di oranghi da almeno 10-20.000 anni.

Redazione
Fonte: Nelcuore

Commenti

ANIMALI: leggi anche...

asdasdasd