Equigomma

Lo sapevate che... lo squalo balena è a rischio di estinzione?

La causa principale della scomparsa di questa specie è la pesca: si tratta infatti di un animale che ha un grande valore sul mercato per via della sua carne, del suo olio e delle sue pinne

Lo squalo balena è il più grande squalo esistente e il più grande animale vertebrato non appartenente alla famiglia dei mammiferi.
 
Questo animale ha una bocca che può essere larga fino a un metro e mezzo, una testa ampia e larga e due piccoli occhi. La pelle di quest'animale può essere spessa fino a 10 cm ed è caratterizzata dalla presenza di diversi motivi gialli, unici per ogni individuo. Mediamente un esemplare di questa specie raggiunge i 9,7 metri di lunghezza e pesa 9 tonnellate.
 
Si stima che lo squalo balena possa vivere dai 70 fino ai 100 anni. Questo animale raggiunge la maturità sessuale attorno ai 30 anni.
 
La dieta dello squalo balena consiste principalmente in plancton, piccoli pesci, gamberetti e calamari e, per nutrirsi, sfrutta degli apparati filtranti che consentono di dividere l'acqua dalle prede.
 
Essendo un pesce pelagico, lo squalo balena vive in mare aperto ma non in acque particolarmente profonde, anche se è stato notato che occasionalmente raggiunge i 1800 metri di profondità. Lo squalo balena inoltre è una specie migratoria ed è presente in tutti i mari tropicali e temperati del pianeta. I test genetici condotti hanno indicato l'esistenza di due popolazioni principali, una nell'Oceano Atlantico e una nell'Oceano Indo-Pacifico (rappresentanti rispettivamente il 25% e il 75% dell'intera popolazione mondiale). Questo animale può essere trovato in prossimità delle coste di Australia, India, Sudafrica, Filippine, Messico, Indonesia, Isole Galapagos e Caraibi.
 
La Costa di Ningaloo in Australia (patrimonio dell'umanità riconosciuto dall'UNESCO) è particolarmente rinomata per la presenza di numerosi esemplari di questa specie. In prossimità della barriera corallina di Ningaloo è infatti presente una grandissima quantità di plancton che ovviamente attira gli squali balena.
 
Nonostante le sue dimensioni, lo squalo balena non costituisce un pericolo per gli esseri umani. Si tratta di un animale docile e che talvolta può addirittura giocare con l'uomo o dargli un passaggio (anche se quest'ultima pratica è sconsigliata dagli esperti).
 
Lo squalo balena è una specie a rischio. Si tratta di un animale che ha un grande valore sul mercato per via della sua carne, del suo olio e delle sue pinne. In alcune parti del mondo, come la Cina meridionale, la pesca dello squalo balena è una pratica che sta prendendo sempre più piede: proprio i pescatori di questa regione cinese costituiscono la principale minaccia all'esistenza di questo animale. Lo squalo balena è stato pescato per anni anche dalle popolazioni di India, Filippine e Taiwan prima che venissero introdotte in questi paesi delle leggi per tutelare e preservare la specie.
 
Inoltre diversi esemplari perdono la vita o rimangono gravemente feriti dopo essere stati pescati per sbaglio dai pescherecci o dopo essere stati colpiti involontariamente dalle imbarcazioni.

Un'altra minaccia per lo squalo balena è costituita dall'inquinamento dell'habitat; l'esempio più eclatante è il disastro della piattaforma petrolifera Deepwater Horizon avvenuto nel 2010 e che ha gravemente danneggiato l'ecosistema del Golfo del Messico.
 
Diversi paesi hanno introdotto delle leggi per salvaguardare la specie: si tratta, tra gli altri, di Australia, Cina, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Indonesia, India, Maldive, Nuova Zelanda, Qatar, Arabia Saudita, Sudafrica, Thailandia, Emirati Arabi Uniti e USA. In alcuni paesi si scoraggiano i turisti dall'andare alla ricerca di esemplari di squali balena, in modo da evitare di colpirli accidentalmente con le imbarcazioni.

Redazione

Commenti

ANIMALI: leggi anche...

asdasdasd