EcoPlus

La Lunga Trottatta della Fratellanza: 100 anni dalla Grande Guerra.

A 100 anni dal primo conflitto mondiale del 1915/1918 alcuni appassionati delle redini lunghe hanno ritenuto doveroso rendere omaggio, con una storica Trottata, a tutti gli "esseri umani"ed agli "animali" che vissero e morirono in quel conflitto.

percorso(2).jpg
Il percorso della manifestazione trottata-fratellanza.jpg

Tra i tanti doveri che la Cultura ci impone, troviamo anche quello di “ricordare”.

 

Sono passati 100 anni dal primo conflitto mondiale del 1915/1918 e alcuni appassionati del mondo delle redini lunghe che lavorano e si divertono pure con i loro amati animali (Cavalli, Asini e Muli), hanno ritenuto doveroso rendere omaggio a tutti quegli “esseri umani” che in compagnia dei loro “animali” vissero e morirono durante i tre anni di guerra.

 

Seguendo l’iniziativa intrapresa dall’indomito Dott. Lelio Giusti che ha avuto l’idea di un viaggio in carrozza dal valore storico e culturale, attraverso i luoghi tristemente famosi del conflitto, sabato 24 gennaio 2015, a Bassano del Grappa si sono riuniti i promotori della “LUNGA TROTTATA DELLA FRATELLANZA”, ai quali, dopo mesi di ricognizioni e riunioni, il responsabile organizzativo Sig. ANIELLO TESTA (Socio AFAC) ha presentato “carte alla mano” la bozza di un percorso ottimale di 400 chilometri da percorrere in dodici giorni di viaggio.

 

Alla lodevole iniziativa hanno subito aderito con i loro esponenti diverse Associazioni:

 


• la Federazione Italiana Redini Lunghe
• l’AFAC (Associazione Friulana Appassionati Carrozze)
• l’AVELA (Amatori Veneto Emiliani Lombardi Attacchi)
• il GIA (Gruppo Italiano Attacchi)
• la Compagnia dei Vetturali
• il Gruppo Bolognese Attacchi
• la Associazione Attacchi Tiro Pesante Rapido (TPR)

 

Già sono iscritti i primi partecipanti alla Lunga Trottata
• alcuni per l’intero percorso, quali: il dott. Lelio Giusti, il Sig. Aniello Testa (Socio AFAC), il Sig. Pasquale Chiappini (Socio GIA), un Equipaggio della TPR Attacchi (Socio GIA).
• altri per tratti più brevi: Il Sig. Giuseppe Berton (Socio GIA), i Sigg. Massimo ed Alberto Marini (Soci GIA).

 

IL PARERE POSITIVO DEI PROMOTORI

I Promotori, scelti tra i più quotati esperti Italiani di Turismo in Carrozza a “lunga-percorrenza” si sono, quindi, ritrovati intorno ad un tavolo per definire in maniera ottimale le strategie migliori da adottare per la buona riuscita del viaggio.
Ad aprire il dibattito il “Veterano indiscusso” di queste LUNGHE TROTTATE DELLA FRATELLANZA il Dott. Lelio Giusti che dall’alto della sua esperienza ha fornito consigli e raccomandazioni molto apprezzati dall’intero gruppo dei PROMOTORI dell’evento che a vario titolo hanno prestato e presteranno il loro valido contributo “fattivo” :Pasquale Chiappini, Enzo Calvi, Emanuela Brumana, Giuseppe Berton, William Lanaro, Giuliano Maule, Claudio Bartolomasi, Alberto Picco e Dall’Olio Ermes.

 

IL VIAGGIO IN CARROZZA “ALLA MEMORIA” NEL CENTENARIO DELLA 1°GUERRA MONDIALE 1915/1918

 

QUANDO: Dal 14 al 25 Giugno 2015.

 

PERCORSO: Da Bassano del Grappa (I) a Lipica (SLO) con arrivo a Gorizia (I).Una grande giornata commemorativa è prevista per il giorno di domenica 21 Giugno e verrà organizzata nel monumentale Sacrario Militare di Redipuglia domenica 21 giugno 2015, con il raduno delle Carrozze e la presenza di Pubbliche Autorità idonee ad una adeguata commemorazione del centenario dell’inizio della 1° Guerra Mondiale.

 

PARTECIPANTI CON CAVALLI E CARROZZE: Tenuto conto dei sali-scendi e dei chilometri giornalieri, per il benessere e rispetto dei cavalli e lo spirito del Turismo-lento in carrozza, i partecipanti dovranno avere 4 cavalli a disposizione (2 pariglie) per poterne attaccare alla carrozza due in mattinata e due (freschi e riposati) nel pomeriggio.

 

OSPITI E TURISTI A BORDO DELLE CARROZZE: Su richiesta di sempre più persone appassionate di Turismo “verde” e Culturale allo stesso tempo, il Comitato Organizzatore metterà a disposizione di eventuali turisti e invitati svariate Carrozze con conducente che potranno ospitare 4/5 persone al massimo. Naturalmente la prenotazione è assolutamente obbligatoria e si potrà scegliere se effettuare il viaggio intero di 10 giorni oppure solo piccole tratte di uno o due giorni. Potranno partecipare (rendendosi autonomi) anche proprietari di carrozza con cavalli e amici al seguito comunicando per tempo la loro presenza agli organizzatori.

 

ANTEPRIMA DEL VIAGGIO
Nelle prossime settimane pubblicheremo in anteprima una panoramica dei luoghi e dei Paesi che attraverseremo, i Musei che visiteremo e le pittoresche Aziende Agrituristiche che ospiteranno noi e i nostri cavalli.Purtroppo come tutti ben sanno, le antiche “Stazioni di Posta” che permettevano un ristoro ed un giaciglio a Cavalli, Cocchieri e viaggiatori non esistono più e le difficoltà incontrate dal Sig. Aniello Testa nel reperire i punti-tappa sono state tante, proprio per questo motivo consigliamo a PARTECIPANTI e TURISTI di prenotare o confermare la presenza il PIU’ CELERMENTE POSSIBILE ai seguenti indirizzi:

 

www.alboattacchitalia.it Dott. LELIO GIUSTI tel. 059.244504)
aniello.testa@yahoo.it (Sig. ANIELLO TESTA cell. 320.5548442)
gruppoitalianoattacchi@interfree.it (G.I.A.)
www.carrozzecavalli.net (alla voce CONTATTI)

 

Fonte: www.gruppoitalianoattacchi.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...

asdasdasd