Equigomma

Il libro della settimana: St. Mawr

Alla ricerca di sé in compagnia del cavallo

st-mawr-1.jpg

St. Mawr. Equitare per bellezza 2.
di David Herbert Lawrence
ed. Equitare

 

Fra tutte le opere letterarie di David Herbert Lawrence, sia di quelle poetiche, sia di quelle narrative, St. Mawr, considerata da molti critici stranieri uno dei suoi capolavori, è fra quelle che nel nostro paese hanno, finora goduto di minor fortuna.


Questo racconto si dipana su vari piani: la immancabile indagine psicologica dei personaggi, propria di tutta l’opera di Lawrence; la straordinaria poesia dei brani dedicati a St. Mawr, lo splendido stallone di razza gallese protagonista della storia; l’altrettanto sublime descrizione di una natura spesso selvaggia e ribelle all’intervento dell’uomo; il sarcasmo di molti dialoghi; il raffinato e tranciante umorismo che caratterizza alcuni dei personaggi (a questo proposito non si può non ricordare la splendida cerimonia del tè inscenata da Mrs. Witt a danno del decano Vyner e della moglie di questi).


Tradotto per la prima volta in italiano nel 1933 da Elio Vittorini con il titolo Il purosangue, questo romanzo che Lawrence scrisse nel 1924, nel corso del suo soggiorno in Messico, insieme a La donna che fuggì a cavallo e a La principessa, viene oggi riproposto in una nuova traduzione.


Traduzione di Laura Garofani


Pagine 302 - Dimensioni 15x21
Data pubblicazione: luglio 2002

 

18x21, illustrato a colori, pag. 128,
ISBN 9788888266-69-5

 

 

 

Questo libro è acquistabile online dal sito www.nonsolocavallo.it

 

 

Redazione

Commenti

LIBRI: leggi anche...

asdasdasd