Equigomma

Equistelle: le strabilianti vite dei cavalli più famosi del mondo

Scritto da Daniela Piolini e Gian Maria Madella, il libro edito da Equitare è pensato appositamente per i cavalieri più giovani

_2017/equistelle.jpg
Autore: Daniela Piolini, Gian Maria Madella
Titolo: EQUISTELLE - Le strabilianti vite dei cavalli più famosi del mondo
Editore: Equitare
 
Candido come Pegaso, notturno e tenebroso come Sleipnir, divo del cinema come Furia, arrogante e impertinente come Jolly Jumper, feroce come Bucefalo, misterioso e selvaggio come l'Unicorno, folle come Ronzinante, diabolico come tutti i destrieri neri: il cavallo è sempre stato il più importante compagno dell'uomo.
 
Il legame che unisce l'uomo al cavallo viene da lontano, viene dal profondo.
 
Cosa sarebbe la vita dell'uomo senza i cavalli? E, soprattutto, cosa sarebbe stata, visto che non esiste condottiero, esploratore, generale, imperatore, eroe del West, che non abbia legato il suo nome e le sue imprese al proprio cavallo?
 
E che dire dei cavalli che compaiono come inseparabili e silenziosi compagni nelle sepolture di principi e guerrieri?
 
Contemporaneamente simbolo solare e lunare, il cavallo accompagna le figure degli dei e degli eroi nell'immaginario religioso dall'Egitto alla valle del Danubio, al Nord Europa. Anche i santi cavalieri dell'iconografia cristiana appartengono agli stessi moduli espressivi.
 
In molti casi può parlare ed ha doti di chiaroveggenza, è un indovino e possiede poteri magici. Come grande figura lunare, si collega ai cosiddetti "cavalli infernali", neri e terrificanti o ai "cavalli pallidi", di biancore cadaverico che abbondano nelle fiabe e nelle leggende della tradizione europea.
 
Nel suo aspetto "solare", è il cavallo bianco che ogni eroe cavalca per sconfiggere il male.
In ogni caso, che sia legato al mistero e alla magia, alla storia antica e ai miti, o alla moderna iconografia del cinema e della Tv, il cavallo rimane nei secoli un formidabile amico di vita e di viaggio. E allora che il nostro viaggio abbia inizio...
 

Redazione

Commenti

LIBRI: leggi anche...

asdasdasd