EcoPlus

Benessere animale - animal based: un approfondimento sulle direttive relative alla salute e al benessere animale

L'incontro, in programma sabato 16 giugno 2018 presso il Centro Ippico C.M. Equitazione di Orbetello (Grosseto), ha in programma anche una tavola rotonda sul progetto EQUINBIO

_2017/equinbio_logo.jpg
Sabato 16 giugno 2018, presso il Centro Ippico C.M. Equitazione di Orbetello (Grosseto), si terrà "Benessere animale - Animal based", incontro pubblico volto ad approfondire le direttive relative alla salute e al benessere animale a cui parteciperà Donatella Loni, dirigente del Ministero della Salute.
 
A seguire si terrà una tavola rotonda sulle novità riguardanti il settore dell'allevamento equini, sulle normative europee e sul progetto EQUINBIO.
 
Sul programma genetico interverranno, per le proprie competenze, il Presidente ANAM Ilaria Aldi, la Direttrice ANAM Paola Tonelli, il Coordinatore degli Esperti di Razza Ugo Marcocci, il Presidente della C.T.C Maurizio Silvestrelli.
 
Il sistema allevatoriale italiano ha conosciuto negli ultimi anni numerose modifiche, talmente importanti e costitutive che possiamo dire stiano cambiando proprio gli architravi sui quali poggia l’intero settore.
 
Per quanto riguarda il comparto degli equidi, una cordata di associazioni nazionali (ANACRHAI,  ANAM e ANACAITPR) ha partecipato con un proprio progetto, risultato poi aggiudicatario, al Bando “Programma di Sviluppo Rurale Nazionale, PSRN 2014-2020 Sottomisura 10.2”, nell’ambito dei progetti finanziati dai fondi FEASR Europei, che abbiano come finalità la salvaguardia e lo sviluppo della Biodiversità animale. Il “Progetto EQUINBIO - Innovazione e Biodiversità per gli equidi” nasce da queste premesse ed ha lo scopo di raccogliere, studiare ed elaborare informazioni e indicatori che permettano di progettare efficaci programmi di salvaguardia. Il fine ultimo è conservare e ampliare la Biodiversità nelle razze equine e asinine italiane, anche attraverso una maggior diffusione delle stesse.
 
Il nuovo assetto prevede quindi che ogni Associazione Nazionale presenti progetti altamente innovativi pur mantenendo quelle attività caratteristiche che ognuna svolge nell’interesse e nelle peculiarità della sua razza e del suo “allevatore tipo”.
 
Su questo, e su altre importanti novità legislative, ci sembra opportuno confrontarci pubblicamente.

Redazione
Fonte: ANAM - Associazione Nazionale Allevatori cavallo di razza Maremmana

Commenti

ALLEVAMENTO: leggi anche...