EcoPlus

Attacchi d'Epoca a Capalbio.

Domenica 28 Giugno imperdibile appuntamento a Capalbio, incantevole borgo medievale in provincia di Grosseto, ospiterà quest'anno per la prima volta gli Attacchi d'Epoca.

carrozze-capalbio.jpg
La foto riproduce un attacco originale di Capalbio: calesse con a bordo la marchesa con le marchesine Paola, Fulvia ed il marchese Antonio Resta Pallavicino. Groom di fronte al cavallo è Carlo Lupinetti nonno di Uberto Lupinetto (FISE Lombardia). carrozze-capalbio-locandina.jpg

Capalbio, incantevole borgo medievale in provincia di Grosseto, ai confini tra Toscana e Lazio, ospiterà quest’anno, per la prima volta, gli Attacchi d’Epoca. Capalbio conosciuto anche per il famoso Giardino dei Tarocchi, si trova nel cuore della Maremma, terra “amara” fino ai primi del 1900, grande latifondo dei signori Collacchioni di Arezzo. Qui Puccini amava venire a caccia, ospite di Giovanbattista Collacchioni, il castello ancora ospita il fortepiano del maestro, dove ha composto la Turandot.

 

Nel 1920 Collacchioni crea con il marchese Resta Pallavicino una società di allevamento di vacche maremmane e cavalli. Ed è da qui che nasce la razza Maremmana, proprio a Capalbio, con gli incroci di Otello e Aiace famosi stalloni dei Signori Collacchioni: anche Re Umberto comprava per la cavalleria i cavalli a Capalbio.

 

Nel 1950 l’Ente Maremma, con il piano Fanfani, espropria il latifondo e dà la terra ai contadini; il latifondo si struttura in migliaia di poderi. Le vecchie case poderali, oggi, sono diventate lussuose residenze di vip e milanesi, romani e fiorentini. Nel residence adiacente al campo del Circolo Scuola
Cavalcanti c’è la casa dell’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

 

Trenta anni fa nasceva il Circolo Scuola Cavalcanti di Maremma, appassionati e professionisti Butteri delle aziende di Capalbio. Il gruppo nei giorni di festa organizza eventi cavallereschi nel paese, come la famosa Giostra del Saracino, il gioco della Rosa e la Gimcana. I butteri sono diventati famosi per gli spettacoli che ogni anno portano nelle Fiere ed anche a Verona, presentando i cavalli maremmani secondo tradizione sbrigliati e domati a mazzetto, cioè guidati con una sola mano.

 

A settembre in collaborazione con il Comitato delle contrade di Capalbio si svolge il Palio del” Saracino” giostra con gli anelli e nell’arco dell’anno altre manifestazioni equestri. Quest’anno qui si festeggia il 30° anniversario del Circolo, pertanto la manifestazione Carrozze a Capalbio è inserita nel programma all’interno di questa ricorrenza.

 

Il programma prevede la mattina una Passeggiata in Eleganza verso il centro cittadino con Defilé e Presentazione delle carrozze. Rientro al Circolo e pranzo con prelibatezze tipiche locali offerto dal C.O.; infine nel tardo pomeriggio Esibizione delle Carrozze presenti. Cerimonia di Premiazione con ricco cesto di prodotti tipici locali, schieramento per il ringraziamento alle Autorità presenti e carosello finale.

Sandro Frullatori
Fonte: Notiziario del Gruppo Italiano Attacchi
Nr. 2 | Marzo - Aprile 2015

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...

asdasdasd